la solitudine nell’amore

la solitudine nell’amore

IMG_0329

Per cogliere, almeno in parte, la dimensione di una persona c’è bisogno di pazienza curiosa, di disponibilità a gioire e pochi pregiudizi. Ma anche della capacità di non capire, appieno o in parte, c’è necessità, dandosi tempo e libertà reciproca.

In questa caparbietà dell’interesse, che a volte sconfina in amore, non si esaurisce la dimensione di ciascuno. Anzi è necessario essere sé stessi, e ancor più, esserlo, quando emerge la fiducia e la speranza.

È questa la soluzione alla solitudine?

Non per sempre  e non a tutto l’esser soli perché, mai del tutto svanisce la percezione del non potersi far comprendere, o mostrarsi completamente.

Perché anche volendo, ciò non è possibile, e così il bisogno d’amore, ovvero di fusione totale non può essere mai colmato interamente. Potremmo considerare che è proprio questa incapacità a colmare il bisogno che ci spinge verso l’altro, che amplifica la conoscenza di noi attraverso i suoi occhi, i suoi gesti, il suo essere felicemente diverso e compatibile. Fortunatamente non è uguale a noi, però riconosciamo il nostro bisogno in lui e quindi, per poco o tanto, non è la solitudine a prevalere.

In fondo siamo un ossimoro che mette assieme solitudine e vicinanza e facciamo in modo che esse reagiscano tra loro per generare gioia o tristezza, speranza e consapevolezza. La bellezza dirompente di tutto ciò è che possiamo non essere prigionieri di una sola condizione e che conteniamo un’ incredibile proposta di futuro.

4 pensieri su “la solitudine nell’amore

  1. Hai detto bene, dipende da noi, se ci si tiene davvero non si ha difficoltà a farsi comprendere perché non c’è nulla che si ha necessità di nascondere!
    Buon fine settimana 🙂

  2. Vero…da qui il comune dire che non si finisce mai di conoscersi. In fondo ad ognuno c’è sempre quel senso di unicità, di solitudine e anche un ripetersi che “l’altro non ci capirà mai (forse)”.
    Più facile che capisca un amico che un amore.
    Il sentimento é sempre una sottile lotta…a nascondere fragilità comuni. Penso…

  3. Perché anche volendo, ciò non è possibile, e così il bisogno d’amore, ovvero di fusione totale non può essere mai colmato interamente.

    E’ vero, ma a volte capita, anche se molto raramente e spesso inaspettatamente, di incontrare un’anima bella che, con rispetto, attenzione, delicatezza, impegno e caparbia voglia di accogliere e condividere, ci prende per mano e ci accompagna, fidandosi e affidandosi a sua volta.
    Può essere un amore o un’amicizia profonda…

    Bel fine settimana, Will, e buona notte
    con un sorriso
    Ondina

  4. OPS:
    mi è rimasto nella tastiera…. 😦

    quanto sopra non colmerà del tutto, alcune cose rimarranno non conosciute, non sapute, ma …. aiuta e pure molto.

    Ri-sorriso 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...