evoluzione di un amore

evoluzione di un amore

DSC06144

In ogni amore, sia esso grande, piccolo, conclamato, o ancora in nuce, c’è il momento della consapevolezza. Da allora si sa se esso potrà crescere oppure si trasformerà in altro. Se in un sentimento così poco razionale e sociale come l’amore (perché è anzitutto rapporto a due con conseguenze esterne), la razionalità irrompe, è perché esso stesso lo richiede, ovvero pone la domanda: quanto? E questo quanto comprende la durata, il coinvolgimento, la disponibilità, l’appartenenza, ovverossia, il futuro.  

C’è quindi un momento della crescita di un amore in cui esso cessa d’essere il presente (e quindi di per se stesso illimitato perché ogni giorno è nuovo, e ogni giorno la gioia e il bisogno dell’altro, non ha limite) e diventa projezione sul futuro ( che invece è limitato, perché anche il per sempre è un farsi della volontà e quindi di sua natura limitato). Questa consapevolezza verrà negata, celata nella sensualità, aperta e rinchiusa, sparata nel cielo e seppellita dentro di sé. Diventerà caparbietà e sublime oblio, rifiuto della realtà, pena del quotidiano, sublimazione somma, invenzione del vivere. Sarà posticipata, negata, modificata, evoluta e trasformata, ma dal momento della consapevolezza si sa ciò che è possibile e quindi ciò che accadrà. Questo scollinare del sentimento, e mutare del sentire, è l’inizio o la fine di un amore.

3 pensieri su “evoluzione di un amore

  1. Ciao signore,scrivevo alla zaub proprio oggi che,solo gli amori veri resistono al tempo a ogni prova contraria anche quando si è consapevoli della loro fine naturale. E questo è gorgoglio di vene con gangli sereni di un compiuto naturale. Abbraccio e…hasta siempre la vida. Mirka

  2. Quanto si è scritto sull’amore? Quanto si scriverà ancora ,ma soltanto sulle parole ed analisi ad esso dedicato si può dire “per sempre”. In quella che reputiamo la sua evoluzione spesso non c’è amore, ma il voler rinnovare e vivere nel ricordo magico dell’innamoramento ed è allora che pensiamo al domani, progettiamo, condividiamo, sentiamo il bisogno della presenza della persona amata poi subentra l’impermanenza ed è o l’innamoramento si trasforma in amore (cosa fino ad adesso mai avvenuta) o finisce. Un gioioso W/E
    Un gioioso fine settimana

  3. Si scrive e si scriverà sull’amore. L’irrazionale sfugge, cangia, mostra lati sconosciuti che provocano sensazioni uniche e simili, il bisogno di farne un paradigma o scriverne il flow chart è forte per analizzarlo poi. Quando si vive un amore difficilmente lo si analizza. Si è troppo occupati.
    Che sia un fine settimana adeguato alle attese, Miriam

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...