un vino non si racconta

un vino non si racconta

DSC04330

Un vino non si racconta, si beve, lo si fa proprio, lo si distribuisce in tutti i centri di sapidità posseduti. Come ogni piacere. È strano dirlo ma vale anche per l’astenersi che opera per differenza, ossia si appaga d’altro e lo confronta dicendone il non bisogno. Perché il piacere resti intatto non si può raccontare, è come per l’opera d’arte; chi la concepì, la visse, si fece travolgere dal farla, non è sovrapponibile a nessuno degli spettatori che, al più, possono essere coinvolti dall’inventiva, dall’originalità ma col fatto solo di farla propria la contaminano di sé. Non accade, forse, anche in poesia quando si cerca l’universalità del tema sotto le parole mentre il poeta parla dell’emozione propria, del sentire unico che gli appartiene e che nello sforzo di diventare universale modifica chi lo legge? Se noi usciamo intatti da un vino buono, da un cibo mai provato, da un’opera d’arte che ci parla profondamente, se non siamo cambiati dall’esperienza, ma abbiamo solo aggiunto un numero all’elenco del fatto, del provato, del vissuto, ben poco dell’unicità ci ha raggiunto. E quando invece questo essere mutati dall’emozione nostra, sottolineo nostra, accade, sono gli atti successivi, la vita che non s’accontenta più del precedente a stabilire la differenza e l’unicità di ciò che si è provato. Per questo il vino non si racconta, i romanzi e le poesie si leggono, le opere d’arte si guardano e si fanno entrare. Le gioie non si raccontano perché sennò s’assomigliano e chi vorrebbe davvero assomigliare nel gioire ?

6 pensieri su “un vino non si racconta

  1. Tantissime cose che troviamo belle, che ci prendono e ci affascinano …non si raccontano.
    Per il semplice motivo che alla maggioranza delle persone non interessa nulla di esse e di come noi le abbiamo vissute,
    oppure perché a noi non interessa raccontarle e condividerle con chiunque (che non capirebbe).

    Solo a pochi selezionatissimi intimi, potremmo donare le nostre impressioni e sensazioni più profonde, certi di essere almeno accolti.

    Almeno così faccio io.
    Gli altri non so …. 😊

    Buona notte e buona domenica Will
    Un sorriso
    Ondina

  2. Mettere in comune ha bisogno della sicurezza di essere capiti e ogni volta che ci si sbaglia c’è un silenzio in piu .
    Buona domenica Ondina e grazie 🙂

  3. No … UN VINO ( rosso … oppure “rosso” ) NON SI RACCONTA !
    Poichè è lui a raccontarci di noi, delle nostre malinconie, delle tristezze che ci dilaniano …. delle ferite o delle guarigioni, delle gioie o delle sofferenze nostre e di quelle altrui …
    Noi, memori di noi stessi e degli altri … possiamo solo arrestare la nostra corsa, e sederci all’ ombra d’ una quercia col cuore in mano, ed osservare il rosso sanguigno che fluttua nel bicchiere appena mosso, portando alle labbra il vino per gustarne, dopo averne assorbito i profumi, gli antichi, arcani … sempre nuovi sapori .
    Ed allora, soli che fossimo o in compagnia di amici che ci sono cari, sotto le stelle “vicinissime e consapevoli di noi” oppure nel chiuso di una stanza, egli ci ridarà – per incantevole, struggente malìa – non soltanto quello per cui lottammo ottenendolo, ma anche ciò che, nostro malgrado, fummo costretti a lasciare indietro …. credendo, erroneamente, di averlo perduto per sempre

  4. Astemia Tu … cara @Ondina ?!? 😯
    Non astemia di sogni, credo, nè di memoria e nemmeno di emozioni !
    E allora, il vino ( rosso … oppure rosso ), se Tu non andrai da lui … sarà lui, al momento opportuno, a venire da te ! 😀

  5. Grazie per le tue parole, Cavaliereerrante. 😃

    Se capiterà quel che hai pronosticato, ti farò sapere, anche se fatico un po’ ad immaginarlo. 😇

    Buona settimana e un sorriso stavolta,
    ciao
    Ondina 😃

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...