Geografo

Della geografia del corpo
traccio mappe,
qui la punta d’un dito segue l’altura
là il palmo raccoglie,
altrove si sofferma lo sguardo,
e s’incanta,
come dargli torto,
se racconta, nell’ irriferibile alfabeto
dell’emozione sorpresa,
la tenerezza dei luoghi,
Il timore ardito, l’oscurità preziosa.
E di tanta precisione amorosa,
e del tracciar mappe resta il segreto dolce
della scoperta divenuta luogo amato.

2 pensieri su “Geografo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.