Equamente retribuito, legale, di tutti

Equamente retribuito, legale, di tutti

La pretesa equità delle politiche che dovrebbero risolvere il problema della miseria della condizione giovanile assieme a quello del debito accumulato, dei privilegi acquisiti in forma di diritto, della geronticita progressiva del Paese, si rivela come insufficiente, priva di prospettiva, calata sull’annuncio. E priva di effetti reali, quindi. C’è un principio che si dovrebbe rispettare sempre: quando si enuncia un problema si deve indicare una soluzione e il risultato atteso, tempi compresi. Senza presunzione di intelligenza, vorrei indicare nell’ordine, l’ambito di intervento:
Privilegi da smantellare subito, in particolare partendo dall’alto.
Equità progressiva a partire dal basso, ovvero definizione del reddito minimo vitale, che però deve avere un corrispettivo di doveri verso la comunità e suo finanziamento attraverso una patrimoniale sulla ricchezza reale e l’emersione dell’evasione.
Lotta all’evasione, senza sconti e con la previsione del resto penale.
Legalità come prassi e priorità d’intervento dell’investimento pubblico e del controllo del territorio,
Un piano di sviluppo del paese che indichi le priorità, gli ambiti di crescita e gli incentivi per chi fa incrementa davvero occupazione ed economia.
Tutti questi temi sono il cambiare verso vero, cioè rompere con il passato e il presente, dare un obbiettivo ai giovani e all’intero Paese.
Con l’augurio che il primo maggio per il lavoro sia ogni giorno, buona festa a tutti quelli che credono che l’Italia deve essere una repubblica fondata sul lavoro giusto, equamente retribuito, e di tutti.

3 pensieri su “Equamente retribuito, legale, di tutti

  1. Sottoscrivo virtualmente il tuo manifesto anche se credo che siamo talmente tanto lontani dalla sua attuazione che sembra utopica…
    Buon 1° Maggio a te che credi nell’Italia e nella sua parte migliore 🙂

  2. Senza utopia e senza equità gli uomini sono contabilità industriale, ovvero profitti da far fruttare per altri uomini. Credo ci siano tanti che credono nella parte migliore dell’Italia , basterebbe trovarsi e mettersi d’accordo su qualche obbiettivo comune. Spero e non dispero, buon primo Maggio e Te e a chi passa 😊

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...