ritorno

In mare non c’è colore,

così sente al ritorno il marinaio,

e il cuore che fiotta, avrà pure un senso

come questo prendere senza lasciare,

nel tempestoso chiudersi del gorgo,

tutto dentro, solo dentro.

Pensa il marinaio, 

nel ritorno che non è mai tale

finché non c’è porto davvero,

alla nube che s’avvicina

curiosa di passione,

e che la terra punisce con un lampo,

o forse l’accarezza.

All’unisono col cuore,

l’acqua fiotta sui colori,

fuori, dentro,

e tutto è dentro.

Un pensiero su “ritorno

  1. Jtaca dove sei?

    (Ho una patria nel cuore che pulsa strade che ancora non conosco…” Fuori, dentro .E tutto è dentro”).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.